AdMedia

Sant'Antonio Abate. "Sportello per il cittadino e acqua bene pubblico", al centro del programma elettorale della candidata Ilaria Abagnale

16 Maggio 2019 Author :  

"Uno sportello per il cittadino per l'ascolto degli abatesi". E' uno dei punti del programma della candidata sindaco Ilaria Abagnale. Una proposta arrivata da un gruppo di abatesi, già attivi e riuniti in una pagina social. L’idea di aprire lo Sportello del cittadino, proposta alla candidata a sindaco Ilaria Abagnale, è stata immediatamente presa in considerazione e inserita nelle linee programmatiche della coalizione La Forza Gentile. “Chi segnala i problemi del proprio paese lo tiene a cuore come chi lo amministra”. 

E’ da questo principio cardine che nasce l’iniziativa dello “Sportello del cittadino”, proposto da Ilaria Abagnale. Uno strumento che mette in primo piano i cittadini, le loro problematiche e i vari disservizi quotidiani. "Questo sportello - si legge nel programma elettorale - è pensato anzitutto per dare risposte alle esigenze del singolo cittadino in tempi brevi e per ottenerle, come propri diritti, attraverso il compimento di un proprio dovere da parte degli uffici competenti, evitando intermediazioni “interessate” di natura politica. Lo sportello sarà istituito presso la sede municipale e sarà curato da due volontari rispondenti direttamente al Sindaco e dallo stesso supervisionati. L’apertura dello sportello, presso la sede comunale, sarà garantita almeno due giorni a settimana e in orario da stabilire in modo più funzionale al servizio".

Acqua bene pubblico

Altra proposta recepita dai cittadini e inserita nel programma elettorale della Abagnale è "Acqua bene pubblico". "L’acqua è un diritto e un bene primario per ogni essere umano, che è tenuto a gestirla nell’interesse della collettività evitandone lo spreco e l'abuso, ma soprattutto eliminando ogni possibilità di profitto che ne deriva dalla gestione. Seppure la sentenza costituzionale legata alla vittoria dei sì durante l’esito del Referendum sull'acqua pubblica di Giugno 2011 sembrava potesse mettere la parola fine agli interessi privati, questa possibilità sembra ancora lontana. L'affluenza al voto ha consentito di raggiungere il quorum e di imporre la propria opposizione al tentativo di concedere ancora alle aziende private di speculare su un dono, sì prezioso, ma pubblico. I punti che vogliamo seguire e perseguire per il rispetto della volontà referendaria del 2011 sull'acqua pubblica: proporremo un indirizzo di gestione dell'acqua che segua un nuovo modello pubblico e partecipato, nel rispetto delle regole di trasparenza che una Amministrazione deve rispettare; Istituiremo un tavolo tecnico straordinario al fine di verificare la fattibilità di gestione pubblica del servizio idrico, nell’interesse della nostra comunità e, di conseguenza, fuori dalle logiche di mercato e di privatizzazione che attanagliano il nostro Comune e quelli limitrofi; Richiederemo a gran voce un servizio di manutenzione migliore che non implichi al contempo un aumento delle tariffe, tenendo conto della necessità di una corretta manutenzione delle reti fognarie e di una qualità dell’acqua che tuteli l’ambiente e salvaguardi la salute dei cittadini"

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2