Ischia. Dl terremoto, incentivi per uso terre incolte e 3 milioni a restauro opere depositi

22 Novembre 2019 Author :  
Estendere ai Comuni del Centro Italia ricompresi nel cratere del sisma 2016 la norma, contenuta nel dl Mezzogiorno, che istituisce la banca delle terre incolte, con l'obiettivo di valorizzare i terreni incolti tramite affidamenti in concessione. Questo l'obiettivo di un emendamento M5s al dl Terremoto, approvato in commissione Ambiente della Camera. Durante la tarda serata di ieri, come previsto, la VIII commissione ha conferito il mandato alle relatrici - Stefania Pezzopane (Pd) e Patrizia Terzoni (M5s) - di riferire in aula. Il provvedimento è atteso in aula da lunedì. Tra gli altri emendamenti approvati, oltre a quelli riportati ieri da Public Policy, uno del Pd stanzia 1,5 milioni di euro, per ciascuno degli anni 2020 e 2021, per realizzare un programma speciale di recupero e restauro delle opere mobili ricoverate nei depositi di sicurezza nelle regioni dell'Italia centrale colpite dal terremoto. Il programma sarà curato dall'Opificio delle pietre dure e dall'Istituto superiore per la conservazione ed il restauro del ministero per i Beni e le attività culturali che, a tal proposito, potrà assumere a tempo determinato restauratori abilitati all'esercizio della professione. La selezione dei candidati avverrà nel 2020 e nel 2021 secondo modalità stabilite con successivo decreto del Mibact. Potranno essere concesse anche borse di studio. Da segnalare l'approvazione anche di un emendamento di Forza Italia, a prima firma Simone Baldelli, e sottoscritto da tutti i gruppi, per destinare 100 milioni di euro dal bilancio della Camera ai Comuni del Centro Italia colpiti dal terremoto del 2016. Una serie di emendamenti approvati prevede che il comune de L'Aquila possa avvalersi di personale a tempo determinato, nel limite massimo di spesa di 1 milione, fino al 31 dicembre 2020, a valere sulle disponibilità del bilancio comunale, "fermo restando il rispetto dei vincoli di bilancio e della vigente normativa in materia di contenimento della spesa complessiva di personale". Ai Comuni diversi da L'Aquila colpiti dal terremoto del 2009 viene invece destinato un contributo pari a 1,5 milioni per il personale addetto alla ricostruzione. Un altro emendamento Pd estende gli incentivi pensati per le attività economiche colpite dal terremoto di Ischia, che abbiano subito un calo del fatturato (cosiddetto ristoro indiretto), "alle imprese che abbiano totalmente sospeso l'attività a seguito della dichiarazione di inagibilità dell'immobile strumentale all'attività d'impresa, nel caso in cui la sua ubicazione sia inservibile rispetto all'esercizio della medesima attività". Via libera, infine, agli emendamenti delle relatrici per chiarire che la riduzione della restituzione della cosiddetta busta paga pesante, per le attività produttive del cratere 2016, è riconosciuta nel rispetto della normativa dell'Unione europea sugli aiuti de minimis; e per ridurre, per le scuole nelle aree colpite dal terremoto del Centro italia del 2016 e di Ischia del 2017, il numero minimo di alunni necessario per l'assegnazione di un dirigente scolastico.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178