AdMedia

Trentadue milioni per l'ambiente: i progetti da Castellammare, Procida e le città della Penisola

02 Gennaio 2019 Author :  

Otto milioni e mezzo di euro per l'acquisto di spazzatrici e attrezzature necessarie per lo sviluppo della raccolta differenziata. Stessa cifra per l'ampliamento e il miglioramento delle isole ecologiche. Altri 15 per piantare alberi nei centri abitati. In totale sono 32 i milioni concessi dalla Città metropolitana di Napoli a decine di Comuni compresi nel territorio dell'ex provincia: fondi che consentiranno a molte amministrazioni di dare una risposta strutturale alle continue emergenze-rifiuti e ad altre di incrementare gli spazi verdi a disposizione di residenti e turisti.

Sono ben 76 i Comuni destinatari dei fondi messi a disposizione dalla Città metropolitana per l'acquisto non solo di spazzatrici meccaniche, ma anche di bidoncini, gettacarte e altre attrezzature indispensabili per garantire la pulizia dei centri abitati e aumentare i livelli di raccolta porta a porta. Tra questi Castellammare, beneficiaria di 210mila euro destinati a finanziare l'ulteriore potenziamento della differenziata che negli ultimi sei mesi è già passata dal 48 al 53 per cento: «Puntiamo a crescere ancora - sottolinea il sindaco Gaetano Cimmino - ma con i fon di garantiti dalla Città metropolitana daremo anche impulso al riciclo dei rifiuti e miglioreremo le condizioni di lavoro degli operatori del settore». In città come quella di Torre Annunziata, destinataria di 135mila euro, i soldi in arrivo da Napoli serviranno ad acquistare spazzatrici meccaniche per assicurare la pulizia giornaliera delle strade. A Procida come in altri piccoli centri, invece, saranno acquistati bidoni da distribuire a residenti e titolari di attività commerciali per il conferimento dell'immondizia. L'incremento della differenziata non può prescindere dalla disponibilità di isole ecologiche attrezzate. Ne sono consapevoli a Forio d'Ischia dove, in mancanza di un centro di raccolta, l'amministrazione comunale è pronta a realizzare una piazzola per lo stoccaggio di plastica, vetro, cartone e altri rifiuti. In Comuni dotati addirittura di due isole ecologiche - è il caso di Massa Lubrense - i fondi della Città metropolitana copriranno spese di adeguamento: nello specifico, si provvederà alla realizzazione di una tettoia a copertura dei cassoni, all'installazione di una bilancia per pesare camion e rifiuti e al rifacimento della recinzione a protezione del centro di raccolta in via Maggio. Per 58 Comuni, infine, è pronto un tesoretto per rendere centri, frazioni e periferie più verdi at traverso la piantumazione di nuovi alberi. Ad attendere questi fondi era soprattutto Sorrento che, con i 205mila euro assegnati dalla Città metropolitana, potrà finalmente riqualificare la pineta delle Tore, dove prima gli incendi dell'estate 2017 e poi le raffiche di vento dell'autunno scorso hanno abbattuto decine di alberi in uno degli ultimi polmoni verdi rimasti in Costiera, off-limits da luglio 2018. A nord di Napoli, i fondi garantiti dall'ex Provincia contribuiranno a cambiare il volto di alcune città. Ad Ottaviano, dove con 50mila euro si riqualificherà il giardino nei pressi del Palazzo mediceo, si pianteranno nuovi alberi in altre zone della città e si darà spazio al verde attrezzato lungo la nuova strada di collegamento con l'area mercatale che il Comune si appresta a realizzare con fondi propri.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2