S. Antonio Abate. Giunta, Donadio: "Tornano i vecchi nomi che hanno già fallito, sindaco pigliatutto"

09 Luglio 2016 Author :  

«Tenere per sé deleghe strategiche come Bilancio, Politiche economiche e finanziarie, Attività produttive e Suap, Polizia municipale e Politiche sociali è un errore enorme. Il sindaco non riuscirà a gestirle con efficienza, e ci ritroveremo al punto di partenza: tante parole, pochi fatti». A dirlo è l'ex consigliera comunale di Sant'Antonio Abate, Donatella Donadio. «Il rimpasto è un pastrocchio politico che cerca di risolvere con un'aspirina una malattia ben più grave – aggiunge – e di questo il primo cittadino, che è medico, dovrebbe rendersene conto. L'ultimo errore è sulla distribuzione delle deleghe: come potrà Varone, che ha la responsabilità politica diretta dell'intera Amministrazione, seguire da solo temi cruciali come lo sviluppo del territorio o il welfare? Alla fine, riuscirà a fare ben poco. E le attività commerciali, le imprese e le famiglie ne pagheranno lo scotto». «Il rimpasto, lo abbiamo detto e lo ripetiamo, non è la soluzione alla crisi che sta vivendo la città. E ancor meno lo è “questo rimpasto” perché rispondente a precise logiche di potere partitico. Tra l'altro, anche il “rispescaggio” di nomi provenienti dalle passate esperienze di governo della città, proprio con Varone, rendono ancor più pessimistiche le previsioni per il futuro – conclude la leader del gruppo di opposizione civica “Oltre –. A cominciare dal Puc che è e resta il grande fallimento del sindaco, di quanti vi hanno lavorato e dei consiglieri di maggioranza che ancora sostengono Varone».

LA NUOVA GIUNTA VARONE - Annunciata ieri ma sarà presentata ufficialmente nel prossimo consiglio comunale la nuova giunta Varone. Riconfermato Antonio Criscuolo al quale, oltre alle deleghe ai lavori pubblici, all’edilizia scolastica e sportiva, ecologia e ambiente e protezione civile, parchi e giardini, pubblica illuminazione e cimitero, va anche la carica di vicesindaco. Tra i nuovi assessori sono: Alfonso Manfuso, già assessore all’urbanistica e vicesindaco nella prima amministrazione Varone, cui sono state assegnate le deleghe all’urbanistica, al condono, al contenzioso, al Piano Urbanistico Comunale e piani attuativi, L. 219/81, risorse umane e segnaletica; Giovanni Amendola, con deleghe allo sport, spettacoli, fiera, utilizzo impianti sportivi, politiche sanitarie, rapporti con le istituzioni sanitarie, farmacia comunale, rapporti con il CISS, sicurezza dei lavoratori, pubblica istruzione e servizi scolastici e Carmela Esposito, con deleghe ai finanziamenti europei, rapporti con le associazioni e gemellaggi, politiche giovanili e Informagiovani, e-governement e Smart City, trasparenza, comunicazione e innovazione, dissesto idrogeologico, cultura, turismo, volontariato, tutela animali, acqua pubblica e ciclo integrato delle acque e politiche energetiche. A restare nelle mani del primo cittadino le deleghe al bilancio, politiche economiche e finanziarie, tributi e politiche delle entrate, attività produttive e Suap, Polizia Municipale, politiche sociali, Ambito 32 e tutte quelle non delegate. Subito dopo l'annuncio della nuova giunta

 

D

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178