AdMedia

Per stranieri in Italia bottiglie d'acqua troppo care

20 Agosto 2019 Author :  
Turisti contro le acque minerali italiane, sono troppo care. L'agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co. - che ha dato vita al movimento 'Io sto con il made in Italy' in sinergia con l'on. Filippo Gallinella, presidente della commissione agricoltura alla Camera - ha realizzato un sondaggio sul costo dell'acqua, intervistando 586 turisti stranieri. Dai risultati emersi dalla ricerca sembra esserci parecchio malcontento in merito al costo medio delle bottiglie: un turista su tre, infatti, sostiene di aver pagato 'troppo' una bottiglia d'acqua minerale in Italia. Il 5% afferma addirittura di aver dovuto sborsare fino a 8 euro per una bottiglia nelle città turistiche per eccellenza come Firenze, Venezia e Roma. Un buon 12% ha dichiarato di aver speso tra i 5 e gli 8 euro, mentre il 23% tra i 3 e i 5 euro e il 17% dai 2 ai 3 euro. Prezzi alle stelle, dunque, soprattutto a Venezia, Firenze, Forte dei Marmi e Roma, ma anche a Napoli, Taormina, Capri, Portofino e alle Eolie, senza escludere località di montagna come Cortina e Courmayeur. Invece, città come Tropea, Soverato, Bari, Cefalù e Palermo sono risultate più convenienti, con una media da uno a 2 euro per bottiglia. Dal punto di vista distributivo, secondo la ricerca, i luoghi più spesso citati per i prezzi troppo cari sono stati i ristoranti (nominato dal 23% del campione), i bar (20%), i chioschi (16%), le gelaterie (18%), le autostrade (37%), i musei (15%), gli stadi (13%), i concerti (23%), gli stabilimenti balneare (35%), i treni (22%) e i traghetti (25%). Ma le lamentele giungono anche dalle stazioni ferroviarie (18%), dagli aeroporti (32%) e dalle rivendite 'improvvisate', con il 25% delle segnalazioni. Molto più contenuti i numeri inerenti i supermercati, visto che solo un turista su 10 li ritiene cari. I più critici sono i tedeschi (23%), i francesi (22%), gli inglesi (19%), gli americani (18%), gli Svedesi (16%), i cittadini del Benelux (15%) e i cinesi (13%). Il 53% degli intervistati non capisce perché in Italia sia difficile bere l'acqua del rubinetto, visto che siamo tra i principali produttori al mondo. Un turista su tre di domanda perché non siano i Comuni o comunque lo Stato a distribuire il prodotto a prezzi convenienti per i cittadini. Infine, ecco le marche più acquistate dai turisti stranieri secondo la ricerca di Klaus Davi: sono Panna 18%, Alisea 16%, Ferrarelle 17%, Sant'Anna 15%, Levissima 14%, San Benedetto 12%, Norda 8%, Lete 7%, Rocchetta-Uliveto 7% e Vera 6%.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2