Elezioni, a Castellammare prove di unità per le amministrative. Pd e Fi "affilano le armi"

21 Febbraio 2018 Author :  

CASTELLAMMARE DI STABIA. Il 4 marzo si vota per le Politiche, ma a Castellammare le attenzioni sono già proiettate sul voto amministrativo che dovrebbe svolgersi tra fine maggio e inizio giugno. C'è già un primo colpo di scena, che riguarda il Movimento 5 Stelle. L'ex capogruppo Vincenzo Amato ha ufficialmente rinunciato alla propria ricandidatura, dopo alcune incomprensioni con altri componenti del meetup cittadino. Domenica prossima i grillini ufficializzeranno il nome del loro leader, al termine della cosiddetta "graticola", ovvero una serie di domande che gli attivisti faranno a chi ha dato la disponibilità alla candidatura. Secondo indiscrezioni, in pole position per la nomina sarebbe Alberto Cataldo, di professione dentista e molto noto negli ambienti locali del Movimento 5 Stelle.

Le elezioni


L'ex sindaco vorrebbe ricandidarsi alle amministrative, ma la decisione non è condivisa da tutti dopo la clamorosa sfiducia che ha chiuso anticipatamente l'esperienza amministrativa di Antonio Pannullo. I democrat sembrano ancora oggi divisi tra chi, e parliamo dell'area casilliana (tra tutti l'ex capogruppo Francesco levino) vede di buon occhio una ricandidatura a sindaco dello stesso Pannullo e chi, invece, prova a intraprendere altre strade. E' il caso ad esempio di Andrea Di Martino (ex vicesindaco silurato proprio da Pannullo), Eduardo Melisse (ex presidente del consiglio comunale) e lo stesso segretario cittadino Nicola Corrado: tutti e tre punterebbero a ricostruire un'alleanza con una parte di Area Civica. L'ipotesi sarebbe tuttavia osteggiata dai fedelissimi di Pannullo, se non altro perché proprio la componente centrista è stata determinante ai fini della sfiducia firmata poche settimane fa davanti ad un notaio di Gragnano. I nomi in campo restano quelli di Pannullo, Di Martino e Melisse per la futura leadership. Lavori in corso anche nel centrodestra: tra i nomi papabili c'è ancora quello di Gaetano Cimmino. sconfitto nel 2016 al ballottaggio da Pannullo. Ma nelle ultime ore si starebbe facendo strada anche il piano B, che consiste nella candidatura a sindaco di Nello Di Nardo. Un'ipotesi che potrebbe materializzarsi se Di Nardo (candidato alla Camera nel plurinominale in terza posizione) non dovesse essere eletto a Montecitorio.  

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178