Castellammare. Fincantieri prepara l'ultima commessa, animi tesi tra le tute blu

21 Febbraio 2018 Author :  

CASTELLAMMARE DI STABIA. Dopo le proteste arriva la tregua delle tute blu stabiesi, ieri mattina via ai lavori per la costruzione dell’unità multiruolo destinata alla Marina militare. Nel cantiere di via Duilio si è svolta la cerimonia di impostazione della prima parte della nave che dà il via ai lavori sullo scalo dell’unità anfibia multiruolo (LHD ovvero Landing Helicopter Dock). La nuova unità sarà consegnata nel 2022 e rientra nel Programma navale per la tutela della capacità marittima della Difesa, deciso dal Governo e dal Parlamento e avviato nel maggio 2015. Così, dopo gli scioperi e le proteste degli operai stabiesi, tra cui anche il varo “muto” del troncone di prua per la Princess, è stato deciso lo stop alle tensioni nel cantiere per dare avvio all’ultima commessa disponibile nel portafoglio del sito stabiese.

L'incontro in Prefettura


Gli operai hanno avuto un incontro in Prefettura, accompagnati dal commissario prefettizio Gaetano Cupello che ha chiesto espressamente lo stop alle proteste per attendere la fine del prossimo mese, quando il gruppo di Trieste comunicherà ufficialmente la ripartizione dei lavori per i vari cantieri. Sindacati e operai hanno accettato la tregua ma continuano a chiedere garanzie al Governo e alla Regione sugli investimenti destinati al rinnovamento infrastrutturale del cantiere. Nel frattempo, da ieri è partita una nuova avventura per le maestranze stabiesi, consapevoli che la LHD è l’ultima commessa disponibile in attesa di nuove comunicazioni.  

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178