AdMedia

Castellammare/Napoli. Spirito: "Il Porto cambia volto con i fondi e gli investimenti"

13 Gennaio 2018 Author :  

Porto Castellammare e non solo. Il presidente Pietro Spirito presenta il report dei lavori dalla stazione Marittima di Salerno e dice la sua anche sul caso Castellammare. L'obiettivo primario è unificare concretamente uffici, funzione, regole e autorizzazioni, tra Napoli,Castellammare di Stabia e Salerno. «Abbiamo firmato sette contratti per 50 milioni di euro - spiega il presidente Spirito assieme al segretario dell'Autorità Francesco Messineo - e rivitalizzato gli investimenti. Il porto di Napoli era bloccato da dieci anni». A Napoli, sono in programma dragaggio, nuovi collegamenti stradali e ferroviari, rete fognaria, piano di efficientamento energetico, mentre tra i progetti futuri, Porto Fiorito. «Siamo rientrati in possesso del 7 per cento del porto di Napoli e ora ragioneremo su cosa farne - precisa Spirito - abbiamo revocato la concessione ma la società aveva già chiesto 70 milioni di danni. Una cifra folle. Tentiamo la conciliazione altrimenti saranno i tribunali a decidere nei prossimi decenni». A Salerno sono in programma 11 interventi per 216 milioni: spianamento dei fondali, infrastrutture di sicurezza, estensione dell'imboccatura del porto, indagini sui fondali con campagna oceanografica e acquisizione pareri da parte del ministero per dare il via libera ai lavori tra 2019 e 2020.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2