Vico Equense. Ecomostro di Alimuri, sulla demolizione il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

29 Luglio 2020 Author :  

Vico Equense - La demolizione dell’ecomostro di Alimuri fu perfettamente legittima. Il Consiglio di Stato ha messo fine alla battaglia giudiziaria per buttare giù il rudere di un albergo da 150 stanze lasciato a metà e demolito dal Comune di Vico Equense il 30 novembre del 2014. Cinquant’anni per fare scattare il detonatore di 1.200 microcariche di dinamite, 12 secondi per fare sbriciolare quello che è stato per decenni uno dei simboli più famoso degli ecomostri italiani. Partita chiusa? Neanche per idea. Scattò repentino il ricorso al tar dei proprietari. Oggi in Consiglio comunale il sindaco Andrea Buonocore, nel corso delle comunicazioni, ha ripercorso questa vicenda. Il Consiglio di Stato, con un’articolata sentenza, ha affrontato minuziosamente tutti gli aspetti della controversia, confermando la bontà dell'azione amministrativa, sia per quanto riguarda la demolizione, che per il rimborso delle spese sostenute dal Comune.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178