AdMedia

Terremoto Ischia un anno dopo, attesa per ricostruzione

18 Agosto 2018 Author :  

Due morti e 42 feriti, 2.405 sfollati (1.806 a Casamicciola, 562 a Lacco Ameno e 37 a Forio), 640 le abitazioni, o unita' abitative, completamente inagibili: questo il bilancio del terremoto che alle 20.57 del 21 agosto 2017 fece tremare la terra sull'isola d'Ischia per circa 8 secondi. Tra polemiche, sfollati, incertezze sulla ricostruzione e attesa per una 'legge speciale', Ischia si prepara al suo primo anniversario del terremoto. Un evento sismico che, inizialmente, non tutta l'isola verde percepi' nella sua particolare gravita' ma che fece piombare Ischia nel buio di un lungo blackout. Piazza Maio a Casamicciola e quella del Fango a Lacco Ameno (alle pendici del Monte Epomeo) le zone maggiormente colpite dal sisma di un anno fa. Non ci volle molto a soccorritori e forze dell'ordine per capire che l'epicentro del sisma era stato a Casamicciola e dopo pochi, interminabili, minuti si mise in moto la macchina dei soccorsi e della Protezione Civile Nazionale. Il primo corpo senza vita ritrovato fu quello di Carmela Balestrieri conosciuta da tutti come Lina. 59 anni, mamma di quattro figli ed altri due adottati, la 'catechista amata da tutti'. Insieme col marito Antonio era arrivata a Casamicciola a bordo dell'auto, il cornicione della chiesetta del Purgatorio le crollo' addosso uccidendola all'istante. Il centro delle operazioni di soccorso divenne la palazzina di due piani crollata a via Serrato, poco distante dalla chiesetta del Purgatorio e da Piazza Maio. Nove le persone sepolte dalle macerie, tra cui 3 fratellini, ed e' sotto queste macerie che perse la vita Marilena Romanini, 65 anni, nata a Brescia, ma residente a Monte San Giusto (Macerata) e per un periodo trasferitasi a Casamicciola, per stare lontano dall'altro terremoto, quello del Centro Italia. Una lunga notte quella a cavallo tra il 21 e il 22 agosto dello scorso anno: gli elicotteri della Marina e dell'Esercito sbarcarono da Toscana, Lazio e Puglia le unita' cinofile dell'Usar dei Vigili del Fuoco. Otto gli estratti vivi dalle macerie, gli ultimi proprio i 3 fratellini, Pasquale, Mattias e Ciro. Il piu' grande di tutti, Ciro, lievemente ferito, salvato dopo 14 ore di scavo. Un terremoto, quello del 21 agosto, di magnitudo 4.0 ad una profondita' di 5 chilometri. Una bassa profondita' del sisma che per il presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Carlo Doglioni aveva appunto "amplificato i danni". "Non un terremoto di tipo tettonico come quelli che avvengono lungo l'Appennino", rilevo' Doglioni. Il 29 agosto il Governo delibero' lo 'Stato di emergenza' che lo scorso 2 agosto ha nuovamente prorogato per ulteriori 6 mesi. "Sono 25,6 i milioni di euro stanziati dal Governo per la gestione della fase di emergenza (2,5 mln dalla Regione Campania), 13,5 mln quelli finora spesi" fa sapere oggi il commissario straordinario per l'emergenza, Giuseppe Grimaldi. "Con l'ultima deliberazione di proroga da parte del Consiglio dei ministri dovrebbero essere ulteriormente stanziati 11,6 milioni", conclude Grimaldi. Un anno dopo, 2.033 sfollati sono assistiti con il Cas (Contributo autonomo sistemazione), 372 sfollati alloggiati in albergo, numeri che potrebbero diminuire se partisse la ricostruzione. E proprio sul fronte ricostruzione il Governo il 30 ottobre 2017 ha istituito un fondo di complessivi 50 milioni. Fondi che, pero', hanno provocato il malcontento dei sindaci perche' ritenuti esigui e non spendibili senza 'regole certe' per la ricostruzione; fase questa che il Governo lo scorso 8 agosto ha affidato al consigliere di Stato, Carlo Schilardi. E Schilardi, Grimaldi e il Capo della Protezione Civile Borrelli saranno presenti fra tre giorni a Lacco Ameno al Consiglio comunale straordinario (alle 15), convocato nell'anniversario del terremoto. Alle 20,57 appuntamento in piazza Marina a Casamicciola per la concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo della Diocesi.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2