Da Vico a Castellammare il Monte Faito lascia in trappola decine di famiglie

14 Novembre 2017 Author :  

Il Monte Faito è diventato una trappola, la frana che ha interessato la carreggiata dell’ex SS269 sequestra ancora centinaia di famiglie che sono costrette a rimanere bloccate perché l’altra strada che potrebbe diventare una via di fuga, quella di Quisisana, è off-limits. «La situazione è gravissima, decine di persone tra cui donne in stato di gravidanza, ammalati, anziani e bambini sono rimaste intrappolate in montagna senza poter rifornirsi di generi alimentari, carburante e farmaci» è il bollettino di guerra dell’associazione Pro Faito onlus che ora invoca un intervento di Vincenzo De Luca. Soprattutto alla luce delle previsioni che indicano ulteriori precipitazioni per i prossimi giorni. La lettera a De Luca Nella lettera trasmessa al governatore campano si invoca un segnale chiaro e tempestivo per riaprire il “sentiero” di Quisisana «che rappresenta - si legge nel documento firmato dal presidente dell’associazione Dario Russo - l’unica strada di soccorso necessaria al transito di ambulanze e mezzi in genere. Bisogna fare presto. Chi vive sul Faito ha diritto ad avere scampo in momenti di drammatica emergenza».

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178